2007

Komikazen, 3° Festival internazionale del fumetto di realtà


La necessità di raccontare il reale si sta facendo impellente in un'epoca in cui diventa sempre più difficile comprendere se la realtà raccontata sia affidabile e verosimile.
Nel mondo del fumetto, marcato per antonomasia dalla patina di pressappochista, fucina immaginifica di fantastico e assolutamente non reale, il filone del raccontare storie di realtà è tutto sommato piuttosto antico (ovviamente nell'accezione che questo aggettivo può avere quando parliamo di questo medium). La tendenza autobiografica, memorialistica, storica e di reportage del reale è sempre stata presente ed è sempre stata connaturata in molti dei grandi maestri dell'arte sequenziale.
Se la fotografia ha avuto un ruolo da protagonista nel fermare l'atto in divenire e consegnarlo alla memoria visiva di tutti, le enormi potenzialità di manipolazione del digitale l'hanno in parte esautorata da questa impressione di oggettività. Il fumetto, nel suo essere comunque stilizzato, antirealistico e interpretativo per natura e tradizione, permette quel benefico distacco che gli dà la possibilità di narrare storie molto scomode e crude denunciando in anticipo la soggettività della narrazione. Esso è quindi un medium che non è armato della pretesa di assolutezza, ma che utilizzando immagini e parole in sequenza può ben competere e avvicinarsi all'arte cinematografica, che spesso infatti ne saccheggia le storie.
Gli autori invitati quest'anno rappresentano una cartografia essenziale dell'underground europeo: saranno presenti non solo autori, ma anche organizzatori ed editors di riviste e fanzine da   Slovenia, Portogallo, Svizzera, Finlandia, Francia, Olanda, Grecia, Regno Unito e Romania. Realtà diverse, storie diverse, ma in un mondo glocal la permeabilità è la regola, e spesso e volentieri le estetiche e le problematiche sono le stesse
Dal Canada invece arriva un ospite di eccezione, dal nomen/omen Ho Che, il disegnatore che di cognome fa Anderson non poteva non raccontare una storia scomoda e al momento politicamente osé, ovvero la biografia di Marthin Luther King, un uomo che sulla non violenza e sulla forza dell'amore aveva costruito la sua battaglia politica.


Ho Che Anderson - Komikazen 2007
Ho Che Anderson - Komikazen 2007
DSCN0265Ho Che Anderson - Komikazen 2007
Ho Che Anderson - Komikazen 2007
Ho Che Anderson - Komikazen 2007
Ho Che Anderson - Komikazen 2007

Si apre venerdì 12 ottobre con un workshop che vedrà riuniti autori e organizzatori da tutta Europa il 3° Festival internazionale del fumetto di realtà Komikazen. L'incontro, che avrà luogo all'Albergo Cappello di Ravenna , vedrà la partecipazione non solo di autori di riviste storiche come Strapazin (Svizzera), Babel (Atene), Glomp (Finlandia), Chili Com Carne (Portogallo), ma anche le nuove autoproduzione dei nuovi paesi membri come la Romania, attiva sia sul piano dell'autoproduzione con la rivista Hard Comics, sia dei Festival. Per la prima volta in Italia saranno ospiti anche i giovanissimi autori di Stripoteka, un collettivo bosniaco con sede a Sarajevo.

Sarà una giornata importante per conoscere da vicino le storie e i progetti degli editor dei magazine europei, ma anche per mettere a punto una progettualità comune per il futuro (lo scambio di autori, di mostre, ecc.). La partecipazione alla giornata è aperta al pubblico previa iscrizione.

 

Il Festival raggiungerà il suo clou nella giornata di sabato 13 ottobre con l'apertura alle 11.00 della mostra collettiva Cartografia dell'Europa a Fumetti presso il Museo Nazionale di Ravenna. L'importante istituzione ravennate ospita una collettiva di circa 50 autori europei provenienti dalle riviste invitate. La mostra permette un viaggio virtuale nell'immaginario giovanile di un Europa che ha allargato i propri confini e che sembra a prima vista avere confini molto permeabili al transito delle storie e degli stili di fumetto.

Honey Talks - Stripburger
Honey Talks - Stripburger
Honey Talks - Stripburger
Honey Talks - Stripburger
Honey Talks - Stripburger
Honey Talks - Stripburger

lle 15.30 incontro con l'autore della biografia di Martin Luther King , Ho Che Anderson: l'autore canadese presenta il libro edito in Italia da Becco giallo in galleria Mirada edespone le tavole originali alla Biblioteca Classense . Un'opera biografica magistrale, che segue da vicino le luci e le ombre del leader afroamericano, in un'epoca che sembra aver completamente dimenticato il laboratorio politico della lotta non violenta. Definita la Graphic Novel più importante dopo Maus , è sicuramente un libro che si muove ai confini del saggio politico, biografia ragionata e del romanzo.

Cartografia dell'Europa a fumetti - Komikazen 2007
Cartografia dell'Europa a fumetti - Komikazen 2007
Cartografia dell'Europa a fumetti - Komikazen 2007
Cartografia dell'Europa a fumetti - Komikazen 2007
Cartografia dell'Europa a fumetti - Komikazen 2007
Cartografia dell'Europa a fumetti - Komikazen 2007

Alle 19 di sabato 13, continuano le inaugurazioni con la premiazione della selezione GAER (Giovani Artisti dell'Emilia Romagna) sezione fumetto 2007 presso lo spazio espositivo dell'Assessorato Politiche Giovanili. La commissione ha individuato in Marino Neri (Modena) e Leonardo Guardigli (Massa Lombarda - Ravenna) i giovani autori che vedranno i propri progetti trasformati in libro (editi rispettivamente da Kappa Edizioni e Centro Fumetto Andrea Pazienza), mentre in mostra ci saranno complessivamente dieci autori emiliano romagnoli.

Nello stesso spazio sarà possibile visitare la mostra Honey Talks , realizzata dalla rivista slovena Stripburger e promossa dal Ministero della Cultura Sloveno. Un progetto che si muove tra fumetto e antropologia. Difatti, le tavole originali esposte sono ispirate ai pannelli decorati sulle arnie degli apicoltori sloveni. Hanno partecipato al progetto autori come A nke Feuchtenberger, Danijel Zezelj, Rutu Modan, Matthias Lehmann e molti altri.

Le Dernier Cri - Komikazen 2007
Le Dernier Cri - Komikazen 2007
Le Dernier Cri - Komikazen 2007
Le Dernier Cri - Komikazen 2007
Le Dernier Cri - Komikazen 2007
Le Dernier Cri - Komikazen 2007

Inaugurazione allo scoccare della mezzanotte del collettivo marsigliese Le Dernier Cri presso la galleria Mirada con degustazione di assenzio e musica dal vivo realizzata dal gruppo. Gli stakanovisti del libro a tiratura limitata creano un caos feroce di estetica anomala. In mostra e in vendita le loro originali creazioni serigrafiche, proprio all'ultimo grido.


Stefano Ricci - L'uomo cane suda olio

Le iniziative del festival del 13 ottobre si intersecano con la programmazione della notte d'oro , organizzata dal Comune di Ravenna e dagli esercenti del Centro Storico: disegnatori saranno presenti in molti locali della città per disegnare libri, con proiezioni e altre sorprese e Ravenna sarà città aperta fino alle prime luci dell'alba.

Le mostre saranno aperte fino al 15 novembre, fatta eccezione per la mostra dei Dernier Cri che chiuderà il 6 novembre.

A chiusura del festival, L'uomo cane suda olio - personale di Stefano Ricci che apre il 10 novembre a galleria Mirada. L'esposizione è realizzata in occasione della permanenza a Ravenna di Ricci, ospite di Ravennateatro per un progetto all'interno del Teatro Rasi.