KOMIKAZEN è un festival annuale che si tiene a Ravenna con il fine di promuovere la città a capitale del fumetto di realtà e a luogo d'incontro per i creativi di tutto il mondo. Non si tratta di una fiera, ma di un'opportunità di scambio, discussione e creatività.

 

La 10° edizione di KAMIKAZEN si terrà dal 9 al 12 ottobre 2014.



Il fumetto di realtà è da sempre il cuore pulsante attorno a cui vertono le mostre, gli incontri e gli eventi del Festival Komikazen:in occasione della sua decima edizione, il festival prevede un calendario denso di eventi, mostre ed attività disseminate nel territorio ravennate. Il tema centrale di quest'anno è l'autobiografia e la biografia. Raccontare se stessi, rappresentarsi, disegnarsi: dal selfie ai numerosi progetti di ricerca delle neuroscienze e scienze mediatiche che si occupano di egomania, il racconto autobiografico e le differenti visioni che gli autori hanno di sé e del sé in rapporto alla propria storia e al proprio vissuto è tornato alla ribalta nell'epoca dei social network. Numerose esposizioni, workshop per professionisti (uno per tutti quello con Eddie Campbell) e per bambini, approfondimenti e incontri con gli autori: questi gli ingredienti che da dieci anni sostengono il festival del fumetto di ricerca più importanti e curiosi in Italia. 


Si inizierà con un'anteprima del festival, sabato 4 ottobre, quando sarà presentata la mostra sulla dinastia ottoniana e la sua presenza storica all'interno della città di Ravenna: Disegnare il Medioevo. Nello splendido contesto della Biblioteca Classense,tra i diplomi imperiali del X secolo, cronache quattro-cinquecentesche dei massimi storici ravennati e testimonianze iconografiche sull’idea della Ravenna romana e tardo imperiale, si sono intrufolate tre storie originali e una mappa immaginaria realizzate da Gianluca Costantini, Rocco Lombardie Giuseppe Palumbo, per raccontare cosa resta della dinastia degli Ottoni nella memoria storica romagnola. Testo in catalogo realizzato da Elettra Stamboulis. Inaugurazione sabato 4 ottobre ore 18:00, alla Biblioteca Classense di Ravenna.


In collaborazione con Associazione Wambli Glesca e il sostegno dell'Assessorato alle Politiche Giovanili, giovedì 9 ottobre alle 20:30, si terrà invece l'incontro con Gord Hill, autore di 500 anni di resistenza, il primo fumetto realizzato da un nativo americano sulla storia della resistenza del proprio popolo di fronte alla violenza del colonialismo europeo. Introduce Massimiliano Galanti.



Venerdì 10 ottobre, dalle 9:00 alle 18:00, si terrà il workshop con Eddie Campbell, celebre fumettista e disegnatore scozzese, autore di Alec, Bacchus e di From Hell, l'acclamata graphic novel sui delitti commessi da Jack lo Squartatore realizzata insieme ad Alan Moore. Il workshop è a numero chiuso per un massimo di 15 allievi. Per partecipare occorre iscriversi contattando Associazione Mirada via email info@mirada entro lunedì 7 ottobre. 



Alle 17:00 è la volta del group show La Piccola Bellezza a cura di David Diavù Vecchiato alla Casa delle Marionette. L'esposizione collettiva propone opere di artisti da tutto il mondo affiancate ai disegni di un gruppo di bambini che hanno ammirato i loro lavori. Durante i laboratori di disegno della mattina del 9 e del 10 ottobre i bambini copieranno o riprodurranno a loro piacimento le opere degli autori scelti. In apertura sarà organizzata una merenda inaugurazione della mostra. Artisti: Jim Avignon, Paul Barnes, Glenn Barr, Bigfoot, Jana Brike, Jon Burgerman, Alessandro Calizza, Cesko, Paul Chatem, Allegra Corbo, Alberto Corradi, Diavù, Camilla Falsini, Jeremy Fish, Massimo Giacon, Ale Giorgini, Joe Ledbetter, Gian Franco Leroy, Bethany Marchman, Naoshi, Omino71, Gio Pistone, Solo, Ian Stevenson... e altrettanti artisti bambini. 


 

Ancora venerdì 10, alle 19:00, nei laboratori artigianali del quartier Sant'Agata, saranno esposti i lavori di tre artisti/fumettisti. Tra libri antichi, fotografie e materiale da collezione, Rocco Lombardi esporrà le tavole originali di Campana, volume a fumetti sulla vita e sulla attività artistica di Dino Campana; Marina Girardi dialogherà con i lavori del liutaio tramite i disegni da lei realizzati, intrisi di forme naturali, immagini boschive e materiale legnoso; infine Liliana Salone, con le tavole di Beneficio d'inventario, imporrà un ordine apparente negli spazi di oggetti di ogni tempo ospiti del restauratore Ettore Lelli. Un aperitivo con gli artisti e gli artigiani alle Botteghe di S. Agata per scoprire un quartiere del centro che ha nuova vita.


Sabato 11 ottobre alle ore 10:00 la lectio magistralis di Eddie Campell alla Biblioteca Classense mostrerà le tecniche che l'artista ha adottato nei propri disegni per riprodurre verosimilmente gli omicidi e le vittime del killer ottocentesco Jack lo Squartatore. Alle 11:00, una visita guidata farà da approfondimento all'esposizione dei disegni realizzati da Campbell e destinati alla realizzazione del volume Bacchus e alla mostra Disegnare il Medioevo con Eddie Campbell, Giuseppe Palumbo e Elettra Stamboulis.




Alle ore 15:00 al Teatro Rasi di Ravenna, Roberto Recchioni dialoga con Gipi. Il creatore di John Doe e Detective Dante, oggi curatore di Dylan Dog, incontra Giovanni Pacinotti, in arte Gipi, che è tornato brillantemente nel panorama fumettistico italiano con Una storia, con cui si è avvalso della candidatura al Premio Strega 2014



 

 

Come ogni anno, il MAR Museo d'arte della città ospita il nucleo centrale del Festival Internazionale del Fumetto di Realtà Komikazen, questa volta con Tradimento delle immagini, la mostra che offre le tavole originali di Eddie Campbell, Gipi, Ugo Bertotti, Hamid-Reza Vassaf, Tuono Pettinato e Maurizio Ribichini. L'inaugurazione si terrà sabato 11 ottobre alle 18:00.



 Gli eventi proseguono alle Cantine di Palazzo Rava dove per le ore 20:00 è previsto l'incontro con Ugo Bertotti, autore del fumetto-reportage sulle donne yemenite Il mondo di Aisha, e con Hamid-Reza Vassaf, un disegnatore iraniano che è stato costretto ad abbandonare il suo paese per le proprie posizioni politiche. H.R. Vassaf, oggi risiedente in Francia, ha realizzato Nel Paese dei Mullah, una graphic novel sulla libertà di pensiero e sulla censura in Iran, pubblicata quest'anno in Italia grazie a Eris edizioni. I due autori saranno intervistati da Tahar Lamri.



 

Domenica 12 ottobre alla Casa delle donne alle ore 17:00 verrà infine presentata la mostra La bimba con il pugno chiuso. Giovanna Marturano è una piccola donna di 101 anni, con la gioia di vivere di una bambina. Nelle sue parole risuona la storia del ‘900 italiano, quella di una donna e di una famiglia comune, come la definisce lei, ma che comune non è. La sua è una storia di parte, di quella parte che per un secolo ha lottato contro il totalitarismo fascista e per una vera giustizia sociale. A differenza del classico documentario di memorie, non si avvale di materiale di repertorio. I racconti di Giovanna sono infatti “illustrati” da disegni ed animazioni realizzati da Maurizio Ribichini, in collaborazione con Salvo Santonocito e Adriano Mestichella


Alcune informazioni sul festival.

 

Mirada ha curato e organizzato mostre ampie e workshop con fumettisti come Joe Sacco, Marjane Satrapi, Aleksandar Zograf, Danijel Zezelj, e molti altri. Dal 2005 organizza annualmente il Festival Internazionale del fumetto di realtà Komikazen.

 

La necessità di raccontare il reale si sta facendo impellente in un’epoca in cui comprendere se la realtà che ci viene raccontata sia affidabile e verosimile diventa sempre più difficile.

 

 Nel mondo del fumetto, marcato per antonomasia dalla patina di pressappochista, immaginifica fucina di fantastico e assolutamente non reale, il filone del raccontare storie reali è tutto sommato piuttosto antico (ovviamente nell’accezione che questo aggettivo può avere quando parliamo di questo medium). La tendenza autobiografica, memorialistica, storica e di reportage del reale è sempre stata presente ed è sempre stata connaturata in molti dei grandi maestri dell’arte sequenziale.

 

Komikazen è promotore del circuito europeo e mediterraneo del fumetto d'arte e ricerca di cui fanno parte: Periscopages Association _ Rennes (Francia) , Babel – Atene (Greece), Comica – London (UK), Chili cum Carne - Lisbon (Portugal), Boom Festival – S. Petersburg (Russia), La Maison du Livre – Beirut (Lebanon).

 

Sono stati ospiti di Komikazen: Raul, Felipe H. Cava, Khamel Khelif, Tomaz Lavric, Nicole Schulman, Phebe Gloeckner, i fumettisti turchi della rivista Le Man, Stripburger, Filipe Abranches, Marcos Farrajota, Le Dernier Cri, Ho Che Anderson, Stefano Ricci, Samir Harb, Federico Del Barrio, Nadim Tarazi con i fumettisti libanesi, Anke Feuchtenberger, Giuseppe Palumbo, Vittorio Giardino, Paolo Bacilieri, Dave McKean, Davide Toffolo, Carlos Trillo, Peter Kuper, Maximilien Le Roy, Pablo Alaudell, Apostolos Doxiadis, Igort, Aleksandar Zograf, Amir & Khalil, Morvandiau, Seth Tobocman, Magdy El Shafee, Frédéric Coché, Olivier Deprez, Pino Creanza, Ganzeer, Barrak Rima, Giancarlo Ascari, Matteo Guarnaccia, Fabio Sera, Helena Klakočar, Carlos Latuff, Shout, Riccardo Mannelli.